giovedì 18 luglio 2013

Lorenzo Jovanotti Cherubini - Beckup Tour - artista e comunicatore

Colori fluo e linee semplici sono quelle che sabato 6 luglio 2013 Lorenzo Jovanotti Cherubini ha portato sul palco del Velodromo Paolo Borsellino di Palermo. Jovanotti anche per questo tour, infatti, si affida alla genialità della Costume National Home (casa di moda italiana fondata nel 1986) e del suo fondatore e stilista Ennio Capasa. Lo stile proposto, tipico dell CNH, unisce il moderno e il sofisticato attraverso linee semplici e allungate dai colori fluo che,mescolandosi tra loro, creano un vero e proprio arcobaleno. Gli abiti creati per questo Lorenzo richiamano il mondo animato, nonché personaggi dei fumetti come Lupin e Maebious: così, tra le note di "Ciao mamma", Jovanotti farà il suo ingresso vestito con una giacca, una camicia e una cravatta giallo e rosso, pantaloni azzurri, calze zebrate e Legato nere, rigorosamente di vernice. Via con il ciclo della notte e il secondo cambio che si tinge di scuro con un toxedo nero che trova nella camicia bianca e nel papillon leopardato il suo punto di forza. Ma la vera rivelazione sarà il toxedo floreale: linee geometriche, sfumature di colore che si intersecano tra loro fino a formare altre geometrie e che richiamano la natura, il colore tipico degli uccelli come ad esempio i pappagalli che ritroviamo anche sullo schermo. Ancora un cambio d'abito, ma questa volta pantalone e camicia rimangono, mentre la giacca diventa bianca e il papillon cravatta. E' ora di ritornare ragazzini con "L'ombelico del mondo" e pantaloni rossi slim, maglia bianca con il logo del tour, giacchetta blu elettrico, stivaletto argentato e cappellino con su scritto 'Jova', renderanno al meglio lo stile giovane degli anni '90, quello stesso stile che lo ha lanciato e per anni caratterizzato. E per finire l'elegantissimo toxedo oro con camicia e cravatta coordinati per un'esplosione di luce. Anche l'abbigliamento della band era molto in tema con l'ispirazione pop-art e rock'n'roll, con i colori fluo e le linee slim, l'ispirazione ai fumetti e in modo particolare all'Arsenico Lupin. Il concerto è stato assolutamente meraviglioso, Lorenzo un grande, uno spettacolo puro e (detto tra noi) Lorenzo è un gran figo :P. Consiglio di andare ad un suo concerto almeno una volta nella vita ;)

Lorenzo Cherubini nasce 45 anni fa a Roma e giovanissimo (già negli anni '80) si mostra al pubblico come Jovanotti, quando viene lanciato nel mondo dello spettacolo da Claudio Cecchetto. Il fortunatissimo nome d'arte gli permette di accostarsi al meglio ai giovani degli anni '80 e '90 che sentono forte l'esigenza di libertà, di individualismo e soprattutto di superare i propri limiti esplorando nuovi mondi, modi di vivere e novità. Comincia la sua carriera in radio come DJ (in seguito sarà anche VJ) e nell'aprile 1987 esce il suo primo singolo dal titolo "Walking", ma il vero successo arriverà l'anno successivo con Gimme Five. Da qui La mia moto, Classe di ferro, Penso positivo, Piove, Serenata rap, L'ombelico del mondo, tutti testi dai toni più o meno impegnati sia sul campo politico che sociale, ma anche religioso che, accompagnati da un eccellente rap e da una travolgente musicalità, porteranno molti giovani a riflettere e a mettere in discussione tutto ciò che li circonda (si ricorda "Il mio nome è mai più", cantata nel 1999 con Ligabue e Pelù, con l'intento di porre fine alla guerra che si stava combattendo in Kosovo). Nelle sue parole non mancherà il sentimento amoroso, espresso attraverso canzoni che hanno fatto la storia come Per te, Raggio di sole, Baciami ancora o, tra le più recenti, Il più grande spettacolo dopo il Big Bang. Molte saranno anche le collaborazioni con grandi artisti italiani (e non solo) come i Negramaro, Giorgia, Celentano, J-Ax, Michel Franti&Spearherd, o ancora i concerti di beneficenza come quello organizzato per le vittime del terremoto. Inoltre, amante della scrittura, ha pubblicato alcuni libri che, con profonde riflessioni sociali e morali, ripercorrono anche la sua vita e il profondo legame con l'arte e la musica. Un'artista a tutto tondo che ha influenzato intere generazioni e che con il suo stile giovanile e spensierato ha riscaldato molti cuori: un vero e proprio comunicatore, anche se non ama essere definito come tale "io non sono un comunicatore, io sono quello che sono" dice. E' l'artista che ama rinnovarsi, che fa tendenza, che trascina con la sua freschezza il pubblico; è l'artista-barocco (come lui stesso si definisce), quella 'perla irregolare' e informe che vive in armonia con il caos e lo definisce 'bellissimo'; è la capacità di meravigliarsi e stupirsi davanti ad ogni piccolo frammento che la vita ci offre; la capacità di pensare ed elaborare il concetto di creatività, distaccandosi da questo e andando oltre la creazione: nulla è più possibile creare, perché ogni cosa è già stata creata, ma attraverso la creatività è possibile operare all'infinito, creare immagini nuove fuori dagli schemi e dalle regole che abbiano un significato di senso compiuto e che ci permettano di giocare con la nostra fantasia. Con questo tipo di atteggiamento ha influenzato molto gli anni '80 e '90, anni in cui l'individualismo e i look veloci e immediati delle grandi firme facevano da padroni e dominavano l'immagine attraverso colori appariscenti, acconciature esasperate e make up impressionanti. L'apparenza e la voglia di stupire e meravigliarsi (tipici ancora una vota del barocco) saranno i veri protagonisti e il nostro rapper melodico riuscirà a fare tendenza, tanto da lanciare anche una linea di abbigliamento chiamata "Yo" con l'amico Cecchetto.






8 commenti:

  1. Mi sarebbe piaciuto tantissimo assistere al suo concerto!!

    RispondiElimina
  2. Mi piace tantissimo Jovanotti!!
    NEW POST ON MY BLOG, fammi sapere cosa ne pensi! :)
    Baci

    Nelslicious // Facebook // Bloglovin

    RispondiElimina
  3. Ragazze :) se ne avete la possibilità andateci! Meravigliosi i costumi, la scenografia, la scaletta, Lorenzo, la band: un vero spettacolo *__* tutto bello xD

    RispondiElimina
  4. @Antonella Iavazzo passo subito dal tuo blog adesso ;)

    RispondiElimina
  5. Musicalmente non lo amo, ma ha dei look sempre particolarissimi :) :)

    RispondiElimina